Print and PDF

 

Prima di essere immessi sul mercato, gli strumenti metrici devono essere sottoposti a Verifica Prima.

La verifica prima a norme nazionali avviene tramite esame, prove e controlli dei requisiti metrologici posseduti da uno strumento nuovo o ridotto a nuovo, intendendo per  “ridotto a nuovo” uno strumento dove è stato sostituito un organo principale della catena di misura o la targa metrica.

Essa può essere richiesta solo dalle ditte che rivestano la qualifica di fabbricante metrico presentando all´Ufficio Metrico della Camera di Commercio di Napoli il modello VPR (Richiesta verifica prima).

Se lo strumento è di tipo fisso, la verifica può essere effettuata in due modi distinti:

·         Verifica prima in fabbrica

·         Sul luogo di installazione definitivo(collaudo di posa in opera)

Se gli strumenti sono di tipo elettronico, la richiesta deve essere integrata dalla dichiarazione del fabbricante, secondo la quale gli strumenti sottoposti a verifica prima devono garantire il rispetto dei seguenti requisiti:

a) devono essere conformi alla documentazione tecnica depositata presso il Ministero dello Sviluppo Economico

b) non devono consentire alterazioni dei dati riguardanti la transazione commerciale, a meno di rimozione dei bolli metrici o di evidenti interventi dolosi

c) non devono consentire la programmazione di parametri concernenti le caratteristiche metrologiche, a meno di rimozione dei bolli metrici o di evidenti interventi dolosi.

Dopo aver accertato i requisiti (rispondenza dello strumento al corrispondente Decreto Ministeriale di approvazione), verranno effettuate delle prove metrologiche e funzionali. In caso di esito positivo, lo strumento sarà legalizzato. Si applicheranno, cioè, i sigilli caratteristici dell'Ufficio e dell'Ispettore che esegue la verifica, atti cioè a garantire l'inaccessibilità dello strumento e la sua inalterabilità metrologica.

Se il fabbricante metrico(clicca su icona “Fabbricante Metrico”) agisce in regime di conformità metrologica ai sensi del Decreto Ministeriale 28 marzo 2000 n. 179, egli ha la facoltà di autocertificare gli strumenti da lui prodotti, diversi da quelli di tipo CEE e CE, effettuando cioè in proprio la verifica prima.

Su ciascuno strumento, prodotto conformemente al provvedimento di ammissione alla verificazione prima del Ministero dello Sviluppo Economico, appone  i bolli, i sigilli di protezione (riportanti il marchio di fabbrica depositato) e le iscrizioni previsti dal provvedimento di concessione,  fornendo una dichiarazione scritta di conformità metrologica.

 

Per informazioni rivolgersi a: Ufficio Metrico

Riferimento:
Rosario Gaudiosi
telefono: 0817607504 – 0817607709 - 0817607615 - 0817607619
Indirizzo:
Borsa Merci - Corso Meridionale, 58 - 80143 Napoli
E-mail:
Orari:
Per l'erogazione di servizi al pubblico:
dal lunedì al giovedì dalle 8:50 alle 12:00, il venerdì di MATTINA dalle 8:50 alle 11:30 e di POMERIGGIO (per la fornitura di sole informazioni al pubblico)
Martedì e Giovedì: 14::00 - 15:00.