ultimo aggiornamento 12.07.2013

Visure Fascicoli Bilanci

Il Registro Imprese è un registro pubblico che, già previsto dal Codice Civile, ha avuto completa attuazione a partire dal 1996, con la Legge relativa al riordino delle Camere di Commercio e con il successivo Regolamento di attuazione.

La Legge sopracitata ha istituito presso ciascuna Camera di Commercio l'Ufficio del Registro Imprese, che ha le seguenti caratteristiche:

1. ha competenza provinciale;
2. è gestito secondo tecniche informatiche;
3. la sua tenuta è affidata alla locale Camera di Commercio, sotto la vigilanza di un Giudice, delegato dal Presidente del Tribunale del capoluogo di Provincia;
4. è retto da un Conservatore nominato dalla giunta nella persona del Segretario Generale ovvero di un dirigente della Camera di Commercio che assicura la corretta tenuta del Registro Imprese in osservanza delle disposizioni in materia e delle decisioni del Giudice del Registro.

Il Registro Imprese può essere definito come l'anagrafe delle imprese: vi si trovano infatti i dati (costituzione, modifica, cessazione) di tutte le imprese con qualsiasi forma giuridica e settore di attività economica, con sede o unità locali sul territorio nazionale, nonché gli altri soggetti previsti dalla legge.
Il Registro Imprese fornisce quindi un quadro completo della situazione giuridica di ciascuna impresa ed è un archivio fondamentale per l'elaborazione di indicatori di sviluppo economico ed imprenditoriale in ogni area di appartenenza.

Riferimenti di legge per questa sezione
1. art. 2188 e seguenti del Codice Civile
2. art. 8 della Legge 580/1993 sul riordinamento delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura
3. D.P.R. 581/95 – Regolamento di attuazione dell'art. 8 della L.580/93 in materia di istituzione del Registro Imprese

Il Registro Imprese contiene tutte le principali informazioni relative alle imprese (denominazione, statuto, amministratori, sede, …) e tutti i successivi eventi che le hanno interessate dopo l'iscrizione (ad es. modifiche dello statuto e di cariche sociali, trasferimento di sede, liquidazione, procedure concorsuali, ecc.).
Gli enti pubblici, le associazioni ed altri organismi non obbligati all'iscrizione al Registro Imprese sono comunque tenuti a comunicare le informazioni al REA quando esercitano un'attività economica.

 

Come consultare il Registro Imprese?

Le informazioni e i documenti conservati nel Registro Imprese sono pubblici e possono essere consultati e acquisiti da chiunque attraverso gli sportelli delle Camere di Commercio, tramite i distributori ufficiali (consulta la sezione Distributori)  o via Internet attraverso questo Portale.

Per una descrizione sintetica dei servizi relativi alla consultazione del Registro Imprese e all'estrazione dei documenti ufficiali necessari (visure, bilanci, protesti, certificati, ... ) vai alla sezione Consultazione dati .

 

Come effettuare le comunicazioni al Registro Imprese e al REA?

Dal 2010 tutte le comunicazioni vanno effettuate per via informatica, attraverso la Comunicazione Unica per l'avvio di impresa o, a seconda dei casi, con gli strumenti informatici messi a disposizione sul web. Non possono quindi essere più utilizzati i modelli cartacei.
Anche le società, le imprese individuali e i soggetti iscritti solo al REA devono presentare le pratiche RI/REA esclusivamente per via telematica con firma digitale.
Per una descrizione sintetica dei servizi relativi alla compilazione e spedizione di pratiche telematiche di Comunicazione Unica, e di molti altri adempimenti online, vai alla sezione Sportello pratiche online.