Home

  Home
Print and PDF
Bando a sportello per la concessione di sovvenzioni ai teatri di Napoli e provincia

Bando a sportello per la concessione di sovvenzioni ai teatri di Napoli e provincia

Nel quadro degli interventi economici a favore del settore della cultura della provincia di Napoli e del conseguente indotto turistico, la Camera di Commercio di Napoli sta per pubblicare un bando a sportello per la concessione di sovvenzioni per favorire la ripresa a seguito dell’emergenza sanitaria da Covid-19.

La somma stanziata per l’iniziativa di cui al presente Bando ammonta all’importo complessivo di euro 1.500.000,00 (unmilionecinqucentomila/00).

Sono ammessi ai benefici del bando i soggetti iscritti nel Registro Operatori dello spettacolo, in qualità di teatri, ed aventi sede legale o sede operativa in provincia di Napoli, ai sensi dell’art.10 comma 4 della Legge  Regione Campania 15 giugno 2007 n. 6 e s.m.i. ( delibera di Giunta Regione Campania n.59 del 19/02/2019) ad esclusione del Teatro San Carlo che sarà oggetto di successivo ausilio finanziario, dei teatri con una capienza di posti a sedere inferiore a 350 e dei teatri nei quali l’Ente camerale risulta presente nella compagine sociale. 

Il sostegno economico, erogato a fondo perduto e in un’unica soluzione è finalizzato alla concessione di una sovvenzione ai teatri pari al 100% del valore economico delle rappresentazioni teatrali presentate in sede di domanda. La domanda deve evidenziare il numero dei posti a sedere previsti nelle opere presentate nel periodo oggetto di sovvenzione ed il connesso costo dell’iniziativa. Si considerano ammissibili i soli costi riconosciuti dal Regolamento camerale vigente in materia di concessione di ausili finanziari.

I criteri per la valutazione delle proposte di rappresentazioni teatrali, analizzati da una apposita commissione camerale, dovranno considerare la capacità di attrarre turisti/visitatori/studenti, la qualità artistica, il legame con la tradizione napoletana.

Tutte le iniziative dovranno avere termine al 31/12/2020.

Le istanze di ammissione alla sovvenzione debbono essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica attraverso lo sportello on-line “Contributi alle imprese” all’interno del sistema WebTelemaco di Infocamere, a partire dalle ore 08,00 del 7 settembre fino alle ore 20,00 del 07 ottobre 2020.

IL BANDO ED I RELATIVI ALLEGATI SARANNO DISPONIBILI A PARTIRE DAL 31 AGOSTO 2020.

Approvato con D.D. 261/2020.

 

FAQ 
1

CAPIENZA DEI POSTI A SEDERE
In merito alla capienza, di cui all’art.3 del Bando, si chiede di conoscere se ci si debba riferire all’agibilità o alla capienza secondo normativa covid.

 

La capienza è  legata a quella potenziale e non a quella covid.

2

MODALITÀ DI DICHIARAZIONE DEI REQUISITI PREVISTI ALL’ART.3 DEL BANDO
Al 2° paragrafo dell’art. 3 del Bando si specificano ulteriori requisiti da possedere per partecipare, i quali tuttavia non sono previsti quali dichiarazioni da rendere nella domanda di beneficio. All’art.8, 1° comma del Bando si dice anche: “la domanda contiene le dichiarazioni sostitutive di atto notorio richieste dal presente bando, per l’ammissibilità della domanda è necessario che siano barrate le caselle relative alle dichiarazioni che il soggetto intende rendere..”
Il Modulo A non contiene tutte le dichiarazioni relative ai requisiti obbligatori previsti dall’art. 3 del Bando. (Fa eccezione soltanto il requisito relativo alla disciplina antiriciclaggio, per il quale è stato previsto apposito modulo. Tale modulo tuttavia non è elencato tra quelli da presentare obbligatoriamente pena esclusione)
In che modo devono essere dichiarati tali requisiti?

 

Il richiedente deve allegare una dichiarazione resa ai sensi del DPR 445/2000 che per comodità’ viene  resa disponibile in calce al bando. 
Essa deve essere sottoscritta dal legale rappresentante allegando documento di identità’. 
Sia la dichiarazione che il modulo antiriciclaggio vanno obbligatoriamente allegati alla domanda.

3 PERCENTUALE DEL SOSTEGNO ECONOMICO IN RELAZIONE AI COSTI
L’articolo 4 del Bando stabilisce che “il sostegno economico è finalizzato alla concessione di una sovvenzione ai teatri  pari al 100% del valore economico delle rappresentazioni teatrali presentate in sede di domanda.
Nel Modello A1 si richiede di indicare il piano economico dell’iniziativa, specificando anche, oltre al totale dei costi, anche il totale delle entrate ed all’interno del totale delle entrate: i proventi dell’iniziativa, l’ausilio richiesto ad altri soggetti pubblici, l’importo di sponsor privati.
Si chiede conferma che il 100% del valore economico di cui all’art.4 del Bando si riferisca non al 100% dei costi, ma al 100% dell’ausilio richiesto alla CCIAA come specificato nelle entrate.

 

Nel regolamento camerale di ausili e contributi la sovvenzione è’ sempre pari al 100% dei costi ammissibili in sede di piano finanziario, ovviamente al netto delle altre entrate eventualmente previste nel piano. 

4

COSA SI INTENDE PER SPETTACOLO?
Al punto b) dell’articolo 5 è previsto che la sovvenzione sarà integralmente concessa qualora il Teatro realizzi tre spettacoli nel periodo ottobre/dicembre 2020 e presenti un budget di spesa integralmente rendicontato.
Si chiede di sapere se debbano essere realizzati minimo 3 spettacoli o se gli spettacoli debbano essere soltanto 3 che poi vanno rendicontati?
Inoltre, quanto alla definizione di “spettacolo” ed “evento”, si chiede di conoscere se per spettacolo ci si riferisce ad una Singola recita di uno stesso spettacolo in una singola data oppure a Spettacolo rappresentato e quindi per esempio per una settimana o più?

 

Realizzare tre spettacoli significa eseguire tre spettacoli.
Una replica di uno spettacolo è  considerata nuova rappresentazione.
Quindi tre repliche valgono tre spettacoli.  

5 Ai sensi del regolamento camerale approvato con delibera consiliare n. 4 del 30/05/2019 , così come richiamato dal comma 6 dell'art. 10 del bando, l'aiuto finanziario camerale concesso è corrispondentemente ridotto per un importo pari alle eventuali entrate autonome, a valere sul progetto ammesso,  conseguite dal soggetto beneficiario.

Esempio:

Ausilio concesso sull'evento     € 25.000
Entrate autonome sull'evento  € 5.000
Ausilio erogabile                         €  20.000

ovviamente sempre nel rispetto dell'effettiva spesa sostenuta rispetto a quella preventivata in sede di domanda.
6 Per quanto concerne la possibilità per i teatri di poter vendere ai botteghini i biglietti, si rappresenta la possibilità di poterlo fare.
L'aiuto finanziario camerale sarà corrispondentemente ridotto per una somma pari alle entrate autonome conseguite secondo quanto previsto dal regolamento camerale in materia di aiuti finanziari oltre che dal comma sei dell'art 10 del bando che rimanda a tale regolamento.

 

 

  Consulta tutti i Bandi